Per la sponge:

  • 250 g farina
  • 250 g zucchero
  • 250 g burro
  • 5 uova
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • Scorza di 1 limone
  • Per la crema diplomatica:
  • 200 g di crema pasticcera
  • 100 g di panna montata
  • Per la bagna:
  • 150 ml di acqua
  • 100 g di zucchero
  • 50 ml di rum

Per la coulis:

  • 200 g di lamponi
  • 80 g di zucchero
  • Succo di un limone
  • Per la decorazione:
  • 100 d di panna vegetale
  • 1 kg di pasta di zucchero bianca
  • Zucchero a velo q.b.
  • Coloranti alimentari (verde e rosso)
  • Alcool per bagnare il pennello (qualsiasi avete in casa)
index6

Preparazione:

Accendete il forno a 180° modalità ventilata.

Ponete in planetaria o in una ciotola se avete uno sbattitore elettrico il burro a t. ambiente, lo zucchero e la scorza di limone.

Lavorate i due ingredienti fino a creare un composto morbido e cremoso.

A questo punto aggiungete le uova, una alla volta, e fatele assorbire all’impasto. Setacciate la farina e il lievito ed inseritele piano piano nel composto.

Una volta amalgamato il tutto la vostra sponge è pronta per essere infornata. Imburrate e infarinate una tortiera tonda dal diametro di 18 cm (anche 20/22 va bene) versate l’impasto e infornate il dolce a 180° per circa 35/40 min.

Fate sempre la prova stecchino, se questo risulta una volta infilzato nella torta asciutto, la vostra sponge è pronta per essere tolta dal forno.

Nel frattempo che la torta si raffredda, occupatevi della preparazione della crema diplomatica. Realizzate la crema pasticcera (ricetta qui), montate la panna vegetale e unite i due composti.

Mi raccomando la crema pasticcera non deve essere calda altrimenti smonterà la panna.

Per la bagna versate in un pentolino l’acqua, lo zucchero e il rum e portate il tutto a bollore. Se volete realizzare una torta analcolica basta sostituire il rem con la buccia del limone o di un altro agrume.

Più fate bollire il composto più l’alcool evaporerà della bagna.

Lasciate raffreddare.

Una volta terminate tutte le preparazioni, prendete la vostra torta, sformatela dello stampo e tagliate la torta in 3 parti uguali. Due tagli per ottenere 3 dischi di sponge.

Allora piccolo consiglio se avete un seghetto da pasticceria utilizzate quello regolando l’altezza; se siete sprovvisti, non preoccupatevi. Potete tagliare il vostro dolce o con un coltello a lama seghettata o con un semplicissimo filo da cucito, come?

Prendete due punti che vi serviranno come linea guida, ponete il filo lungo tutto il diametro della torta ed esercitando un po’ di forza tirate le estremità del vostro filo. Una volta tagliata la torta, con l’aiuto di un cucchiaio o di un biberon da pasticceria, bagnate la superfice del primo disco di sponge.

Riempire una sac a poche con la vostra crema diplomatica e partendo dall’esterno, con un movimento circolare, realizzate una spirale. Ponete il secondo disco di sponge, bagnatelo e ripetete l’operazione. Appoggiate l’ultimo disco di torta, inumiditelo con la bagna e la vostra torta è completata.

Riponetela in frigo, montate la panna vegetale e ricoprite interamente la torta, sia superfice che bordi. Deve essere il più liscia e omogenea possibile quindi aiutatevi con una spatolo o con un righello.

Adesso è arrivato il momento artistico, la decorazione. Cospargete la superfice di lavoro con lo zucchero a velo, prendete la pasta di zucchero e con un mattarello liscio, stendete la pasta. Lo spessore dovrà essere di 3/4 millimetri.

Mentre la stendete attenzione a non farla attaccare al tavolo, quindi controllate di tanto in tanto e cospargete con lo zucchero a velo. Prendete la vostra torta, arrotolate la pasta di zucchero sul mattarello e ponetela sulla torta. La pasta di zucchero deve ricoprire interamente la vostra torta.

Con l’aiuto di uno smoother (una spatola adatta per lisciare la pasta di zucchero), come dei bravi muratori, fare aderire la pasta di zucchero alla torta. Eliminate l’eccesso dal fondo con un coltellino e eliminate le eventuali bolle con lo smoother.

Un sostituto dello smoother sono le mani ma il risultato non sarà lo stesso. Una volta coperta la vostra torta, è il momento di dipingere. In un bicchierino versate pochissimo alcool, va bene la tequila, il rum, la vodka, il marsala, qualsiasi alcolico tranne la birra. Intingete il pennello nell’alcool e nel colorante rosso.

Iniziate a creare delle forme circolari cosi da formare il bocciolo delle rose e poi delle semilune per ricreare i petali. Per creare tridimensionalità e profondità giocate con le ombre, basta semplicemente mettere più colore e meno alcool.

Realizzate accanto alle rose con del colorante verde (naturalmente sciacquate il pennello o usatene un altro) le foglie, giocando sempre con l’effetto chiaro scuro.

Una volta decorata tutta la torta, potete anche firmarla perché non è semplicemente una torta, è la vostra flower cake, dipinta e fatta da voi.

21728448_1837754869587161_178975929678035877_n
Please wait...

Tony è uno dei 16 concorrenti della 5° edizione di Bake Off Italia. In questa pagina potrete imparare a conoscere lui e le sue ricette #staytuned